Osservatorio Astrofisico di Catania

Catalogo storico degli strumenti

Eliostata di Siberman

MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA
Osservatorio Astrofisico di Catania
CATALOGO GENERALE
1
CATALOGO INTERNAZIONALE
---
SIGLA
S.S.S.

COSTRUTTORE DATA UBICAZIONE TIPOLOGIA NUMERO
NOME: Secretan
NAZIONE: Francia
CITTÀ: Parigi
SECOLO: XIX?
ANNO: ?
NAZIONE: Italia
CITTÀ: Catania
ENTE: Osservatorio Astrofisico
SETTORE: VI; Astronomia
TIPO: 08; Eliostati
OGGETTO: Eliostata di Siberman
11
DIMENSIONI
LUNGH.: LARGH.: 25 cm ALT.: 25 cm
PROF.: 25 cm DIAM.: --- CIRC.: ---
CARATTERISTICHE OTTICHE
LUNGH. FOCALE: --- APERTURA: --- N. LENTI: ---
OBIETTIVO: --- OCULARE: --- Altro: ---
ALTRE CARATTERISTICHE:
MATERIALI: Acciaio, bronzo.
ANNESSI E ACCESSORI: ---
STATO DI CONSERVAZIONE: Discreto
NOTE PARTICOLARI: 11) Eliostata Secreten tipo Siberman. Si tratta di un eliostata, con movimento ad orologeria, dotato di un asse polare la cui inclinazione può essere adattata alle varie latitudini, servendosi di una scala graduata da 0 a 110 gradi. Tale scala, per mezzo di nonio, permette di apprezzare il primo d'arco. Due archi di 20 gradi ciascuno, diametralmente opposti sul piatto orizzontale, permettono di orientare l'asse polare, in azimut, entro un'escursione di 30'. Per il puntamento in angolo orario, possiede una piattaforma, con dispositivo di bloccaggio all'asse polare, recante una scala da 0 a 12 ore, ed un nonio per apprezzare il minuto di tempo. Ha un dispositivo per bloccare il piatto orizzontale, un bottone marcia - arresto, del movimento ad orologeria, un dispositivo per la regolazione della velocità e le lancette dei minuti e dei secondi di tempo. Manca lo specchietto piano.
STRUMENTO - DESCRIZIONE, FUNZIONAMENTO E USO: E' uno strumento che veniva utilizzato nelle missioni per le osservazioni delle eclissi solari. E' munito di movimenti che consentono di mettere in piano lo strumento e di inclinarne l'asse, a cui doveva essere attaccato uno spechhio piano, in modo da formare con il piano dell'orizzonte un angolo pari alla latitudine del luogo. Per il funzionamento, l'asse stesso viene orientato in modo da risultare parallelo a quello di rotazione della Terra. Un movimento ad orologeria provvede a far ruotare l'asse e, quindi, lo specchio ad esso attaccato. La sua velocità angolare è uguale a metà di quella terrestre e da Est verso Ovest; puntando il sole, il raggio riflesso mantiene la sua direzione costante. E' dotato di quadranti per la lettura dell'angolo orario e di dispositivo di regolazione della velocità di marcia.
ANNESSI E ACCESSORI - DESCRIZIONE, FUNZIONAMENTO E USO: ---
INVENTARI PRECEDENTI E DATA DI ACQUISIZIONE ULTIMA: ---
CONDIZIONE GIURIDICA: Proprietà dell'OACT
CARATTERISTICHE DI COLLOCAMENTO: ---
ESPOSIZIONI TEMPORANEE: ---
INVENTARIO: ---
OSSERVAZIONI: ---
BIBLIOGRAFIA -
  1. ---
COMPILATORE: E. Catinoto LINGUA: Italiano TRADUZIONE: --- SCHEDA: --- DATA: ---



Precedente

Pagina iniziale



Successiva