Osservatorio Astrofisico di Catania

Catalogo storico degli strumenti

Obiettivo visuale

MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA
Osservatorio Astrofisico di Catania
CATALOGO GENERALE
1
CATALOGO INTERNAZIONALE
---
SIGLA
S.S.S.

COSTRUTTORE DATA UBICAZIONE TIPOLOGIA NUMERO
NOME: Merz
NAZIONE: Germania
CITTÀ: Munchen
SECOLO: XIX
ANNO: 1876?
NAZIONE: Italia
CITTÀ: Catania
ENTE: Osservatorio Astrofisico
SETTORE: VI; Astronomia
TIPO: 03; Telescopi rifrattori
OGGETTO: Obiettivo visuale
01
DIMENSIONI
LUNGH.: --- LARGH.: --- ALT.:
PROF.: 8,5 cm DIAM.: 40 cm CIRC.: ---
CARATTERISTICHE OTTICHE
LUNGH. FOCALE: 557 cm APERTURA: 34 cm N. LENTI: 2
OBIETTIVO: Doppietto visuale Merz OCULARE: --- Altro: ---
ALTRE CARATTERISTICHE: Barilotto in acciaio con colletto anteriore in bronzo. Su quest'ultimo è incisa la dicitura:
MATERIALI: Acciaio, bronzo, vetro
ANNESSI E ACCESSORI: Cassa di custodia in legno.
STATO DI CONSERVAZIONE: Buono
NOTE PARTICOLARI: 1) Obiettivo visuale Merz. Doppietto visuale di 34 cm di diametro e 557 cm di lunghezza focale. Tale obiettivo era dotato di due canne, una di ferro ed una di legno attaccate a due montature equatoriali, entrambi costruite dal Cavignato, tecnico dell'Osservatorio di Padova, Tali montature si trovavano: una, all'Osservatorio V.Bellini sull'Etna e l'altra, presso la sede dell'OACT di Piazza Vaccarini. L'obiettivo veniva trasferito in città nella cattiva stagione e ritornava sull'Etna con la bella stagione.In seguito, però, la sede sull' Etna venne abbandonata insieme alla montatura locale e l'obiettivo rimase attaccato alla montatura della sede cittadina. Col trasferimento delle attrezzature alla sede della città Universitaria, all'inizio deglim anni settanta, la montatura e la canna furono date in prestito permanente all'Associazione Marchigiana Astrofili ( v. bibliografia) .
STRUMENTO - DESCRIZIONE, FUNZIONAMENTO E USO: L'obiettivo è costituito da due lenti costruite in modo da avere una lunghezza focale di 557 cm e da correggere l'aberrazione cromatica nella zona dello spettro compresa tra le righe: F(4861A°) e C(6563A°), di Fraunhofer.
ANNESSI E ACCESSORI - DESCRIZIONE, FUNZIONAMENTO E USO: Oculari. Nove oculari contenuti in una cassetta di legno, insieme a due filtri scuri, utilizzati per l'osservazione diretta del Sole. A parte, esiste un altro oculare, di tipo Huygens, che ha una pupilla di ingresso di 50 mm di diametro ed una focale di altrettanta lunghezza. Tale oculare è munito di crocicchio fisso.
INVENTARI PRECEDENTI E DATA DI ACQUISIZIONE ULTIMA: ---
CONDIZIONE GIURIDICA: Proprietà dell'OACT
CARATTERISTICHE DI COLLOCAMENTO: E' custodito, nella sua cassa in legno, nel magazzino dell'Osservatorio Astrofisico di Catania.
ESPOSIZIONI TEMPORANEE: ---
INVENTARIO: ---
OSSERVAZIONI: ---
BIBLIOGRAFIA -
  1. Annuario dell'Osservatorio di Catania a.a. 1899-1900, p.302 Il R. Osservatorio astrofisico di Catania all'Esposizione Universale di Roma, 1940, Tav. III. * Corrispondenza Godoli - Veltri A.M.A. Ancona 12/5 - 14/12/1971.
COMPILATORE: E.Catinoto LINGUA: Italiano. TRADUZIONE: --- SCHEDA: DATA: ---



Precedente

Pagina iniziale



Successiva